ATTIVITA' SCIENTIFICA

Antonio d’Alessandro si è occupato dello studio teorico-numerico, della realizzazione sperimentale e la caratterizzazione di dispositivi e microsistemi fotonici e optoelettronici per le telecomunicazioni e per la sensoristica, inizialmente su niobato di litio e in seguito su substrati di materiali diversi (vetri, silicio, Polidimetilsilossano) ad integrazione ibrida con cristalli liquidi, materiali compositi e polimeri. Ha svolto un’intensa attività teorico-sperimentale nel campo degli schermi piatti a cristallo liquido dopo l’approdo alla Sapienza entrando, nell’ambito di grossi progetti europei, a far parte di una scuola italiana, quale quella di Sapienza, di lunga e prestigiosa tradizione nel settore.

Grazie alla propria formazione multidisciplinare e acquisita in diverse istituzioni di ricerca italiane ed estere Ad’A ha svolto le proprie ricerche, nell’ambito del settore scientifico disciplinare  ING-INF01, sempre in piena autonomia e dando luogo negli ultimi 15 anni ad un proprio gruppo di ricerca, supportato da finanziamenti, di cui è ed è stato reponsabile, da diversi enti pubblici e privati italiani ed europei, instaurando numerose collaborazioni scientifiche nazionali ed internazionali, come si evince dai coautori delle sue pubblicazioni.

Si è occupato dal 1994 della messa in opera e dello sviluppo scientifico-tecnologico del laboratorio di Optoelettronica del Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università di Roma “La Sapienza”, di cui è responsabile e dove lavora con i suoi collaboratori per la caratterizzazione dei dispositivi ideati e realizzati dal gruppo. La realizzazione dei campioni è effettuta in sinergia con l’Istituto per Microelettronica e Microsistemi del CNR a cui Ad’A è associato, con la possibilità di accesso alla camera pulita per effettuare lavorazioni fotolitografiche su scala micro/nano-metrica e deposizioni di film sottili. Si avvale inoltre di apparati di caratterizzazioni alla nanoscala del Centro di Nanotecnologie per l’Ingegneria di Sapienza (CNIS) a cui afferisce.

Il carattere sperimentale delle ricerche di cui si occupa Ad’A prevede l'intero ciclo di progettazione, fabbricazione e caratterizzazione di dispositivi che viene svolto, oltre che nei laboratori del Dipartimento DIET Sapienza anche attraverso l'impiego di alcune strumentazioni e tecnologie specifiche disponibili anche in altri Centri di Ricerca nazionali ed internazionali.

Le diverse attività di ricerca hanno prodotto risultati oggetto di espressione d’interesse o di collaborazione stipulate con diverse realtà industriali nazionali ed internazionali, oltre ad essere stati pubblicati su riviste scientifiche ad alto impatto nel settore dell’Elettronica ING-INF01 (molte delle quali nel primo quartile) e oggetto di numerose relazioni su invito in diversi congressi scientifici nazionali ed internazionali